Estradizione di Khaled Nezzar: una procedura molto complicata, quasi impossibile. - International Lawyers Associates

L'estradizione di Khaled Nezzar: un processo molto complicato, quasi impossibile.

Martedì 6 agosto, il tribunale militare di Blida (Algeria), ha emesso un mandato di arresto internazionale per l'ex ministro della difesa Khaled Nezzar, suo figlio Lotfi e Farid Benhamdine, presidente della Società algerina di farmacia.

Khaled Nezzar, Lofti Nezzar e Farid Benhamdine saranno processati ai sensi degli artt. 77 e 78 del codice penale, de dell'art. 284 del codice di giustizia militare. Per le autorità algerine, l'estradizione di Khaled Nezzar dovrà inevitabilmente passare attraverso un processo giudiziario lungo e laborioso con una probabilità molto bassa che l'ex capo di stato maggiore e l'ex ministro della difesa siano estradati e presentati il giorno stesso davanti al tribunale militare di Blida.

Per diverse settimane, ci sono state voci sulla presenza del Nezzar in Spagna.
Khaled Nezzar, Lofti Nezzar e Farid Benhamdine sono perseguiti ai sensi degli artt. 77 e 78 del codice penale, nonché dell'art. 284 del codice di giustizia militare.

"Sarà molto difficile per l'Algeria chiedere l'estradizione il signor Nezzar, e ci sono molti punti a favore del generale", afferma. Alexandro Tirelli, un abogado especializado en derecho internacional y procedimientos de extradición con sede en Barcelona. y Milán, contactado por TSA. El abogado cita tres argumentos principales que trabajan contra Argelia en su intento de extraditar a Nezzar. «El primero, y uno de los más importantes, es el hecho de que está totalmente prohibido que un país como España extradite a un extranjero cuando corre el riesgo de ser condenado a la pena de muerte», dice Tirelli. Khaled Nezzar, su hijo y Benhamdine son procesados ??efectivamente bajo el Artículo 77 del Código Penal, que estipula que «se castigará con la pena de muerte todo atentado que tenga por objeto destruir o alterar el estado de derecho, o incitar a los ciudadanos o habitantes a tomar las armas contra la autoridad del Estado o a tomar las armas entre sí, o a atentar contra la integridad del territorio nacional».

La Spagna e gli Stati membri dell'UE hanno firmato lettere e accordi che vietano la pena di morte e l'espulsione o l'estradizione di una persona in un paese in cui è condannato alla pena di morte, afferma il avvocato penalista italiano, Alexandro Tirelli. "La giustizia spagnola deve anche seguire la giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, che ha potere sovranazionale e che ha emesso una serie di decisioni che vietano l'estradizione di uno straniero in un paese dove rischia la pena di morte", ha detto l'avvocato specializzato in procedure di estradizione.

"Un altro elemento che favorisce il generale è che non viene perseguito per un crimine comune, ma per crimini di natura politica", spiega Tirelli. "I tribunali spagnoli ed europei concedono una protezione speciale alle persone perseguite per crimini politici e, pertanto, è quasi impossibile estradare qualcuno per questo tipo di crimine, soprattutto in un paese che l'Unione Europea non considera completamente democratico", dice l'avvocato.

"L'attacco all'autorità dello Stato e dell'esercito rientra perfettamente nel quadro delle persecuzioni a sfondo politico", nota ancora Tirelli, che ipotizza che Khaled Nezzar potrebbe "chiedere asilo politico, sostenendo di sentirsi perseguitato e di essere perseguito dopo aver protestato contro gli attuali sostenitori al potere".

Inoltre, la magistratura spagnola dovrebbe rifiutare automaticamente l'estradizione nel caso in cui il generale sia stato processato in sua assenza, spiega l'avvocato. "Ci sono persone, anche sudamericane, che sono assassini totali e che hanno fatto cose orribili che non sono state estradate nel loro paese a causa della natura politica delle rivendicazioni contro di loro", ha detto Alexandro Tirelli.

L'avvocato, specializzato in diritto internazionale, spiega infine che anche se la magistratura spagnola dovesse decidere sull'estradizione di Khaled Nezzar dopo una lunga procedura di almeno tre anni, il governo spagnolo ha comunque la possibilità di imporre il suo veto e impedirla. "L'estradizione in Spagna è una doppia procedura: prima di tutto, la magistratura in tutti i suoi rami deve decidere sull'aspetto giuridico, tutto ciò che riguarda il trattato bilaterale, la giurisprudenza, ecc. Se il tribunale rifiuta l'estradizione, l'estradizione sarà rifiutata. Se il tribunale rifiuta l'estradizione, la decisione è irrevocabile", dice Tirelli, "ma se la giustizia permette l'estradizione, il ministero della giustizia spagnolo dovrà anche firmare per autorizzare l'estradizione in Algeria. Pertanto, il governo spagnolo ha una forma di veto che potrebbe permettergli di bloccare l'estradizione di Nezzar", dice l'avvocato specializzato in procedure di estradizione.

Secondo il signor Tirelli, la Spagna potrebbe motivare una tale decisione per convenienza politica. "Se da un lato, le relazioni tra l'Algeria e la Spagna non sono male, dall'altro, non si può dire che siano ottimali", ha detto l'avvocato, riflettendo anche sugli accordi presi da Khaled Nezzar prima della sua partenza.

«Un general no es un sargento regular, especialmente cuando su inteligencia lo ha llevado a convertirse en Ministro de Defensa y Jefe de Estado Mayor. Probablemente no decidió de la noche a la mañana hacer la maleta e irse a España sin planear nada», dijo Alexandro Tirelli. "Anche per la Spagna, avere qualcuno con il profilo e la carriera del generale non è trascurabile", conclude l'avvocato.

Se voi o un vostro familiare siete in arresto in territorio italiano o in qualsiasi parte del mondo, possiamo aiutarvi.

Offriamo assistenza in tutta Italia.

Se voi o un vostro familiare siete in arresto in territorio italiano o in qualsiasi parte del mondo, possiamo aiutarvi.

Contattateci

Inviateci una richiesta compilando il modulo. Vi risponderemo il prima possibile. In caso di emergenza, potete contattarci anche tramite WhatsApp o telefonicamente.

    Molto esplicativo e ben scritto, buone notizie.
    • Manuel Ripoll Fernandez
    5

    Sommario

    Per le autorità algerine, l'estradizione di Khaled Nezzar dovrà inevitabilmente passare attraverso un processo giudiziario lungo e laborioso con una probabilità molto bassa che l'ex capo di stato maggiore e l'ex ministro della difesa siano estradati e presentati il giorno stesso davanti al tribunale militare di Blida.

    Invio
    Recensione dell'utente
    5 (1 Votare)


    it_ITItaliano